Conclusione del Corso Tecnico per la Gestione dell'Efficenza Energetica

In data 15 maggio 2014 si è concluso il Corso “Tecnico per la Gestione dell’Efficienza Energetica” della durata di 100 ore svoltosi nella nostra sede Aris di Terni. La partecipazione è stata buona e i docenti che hanno portato la loro testimonianza erano tutti eccellenti Esperti del Settore.
Il Tecnico per la Gestione dell’Efficienza Energetica è colui che opera in organizzazioni pubbliche e private che si occupano di servizi per l’efficienza energetica di enti, territori, comunità ed edifici, occupandosi dell’integrazione e dell’ottimizzazione dei diversi modelli tecnici ed economici utilizzabili ai fini di una più efficiente gestione energetica, sostenendo i processi di individuazione e implementazione delle soluzioni tecnico-tecnologiche per l’efficienza energetica attiva e passiva più appropriate ed economicamente convenienti.
Tale figura professionale è tecnicamente in grado di sostenere le attività di acquisizione degli elementi conoscitivi fisici, tecnici ed economici sullo stato dell’arte dell’efficienza energetica attiva e passiva in un sistema di produzione di energia da fonti rinnovabili di un dato contesto applicativo, le attività di definizione del quadro tecnico-tecnologico ed economico finanziario dei modelli di intervento introducibili e implementabili nello specifico contesto, le attività di individuazione delle soluzioni tecnico-tecnologiche introducibili e implementabili nello specifico contesto più appropriate ed economicamente convenienti, nonché le attività di gestione del processo di introduzione e implementazione legale delle soluzioni individuate.
Il Tecnico per la Gestione dell’Efficienza Energetica può operare con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato o autonomo, come pure con rapporto di servizio in forma di impresa individuale.
L’esercizio della professione in forma dipendente non necessita del possesso di una specifica abilitazione, tuttavia il mercato del lavoro richiede il possesso di significative competenze, acquisibili con un percorso di apprendimento che, a partire da un diploma di scuola secondaria di secondo grado, possibilmente ad indirizzo tecnico, dovrebbe comprendere sia una componente di carattere formale (corsi di formazione) sia una significativa esperienza nel campo delle attività di gestione dell’efficienza energetica.
Con tale percorso abbiamo inteso rispondere alla prima esigenza e creare le condizioni per soddisfare la seconda esigenza.